21 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Trofeo delle Province 2014

01-05-2014 14:51 - News Generiche
La selezione femminile di Massa Carrara
"È finito un altro Trofeo delle Province. Ogni finale mi lascia un pochino l´amaro in bocca, dispiace lasciare delle atlete che in pochissimo tempo devi cercare di amalgamare, fargli capire le tue idee e il gioco che intendi svolgere. Poi, come d´incanto, vanno in campo e cambiano aspetto... diventano combattive e giocano una bellissima pallavolo. E´ la magia del volley giovanile". Massimo Fedolfi, coach della rappresentativa femminile di Massa Carrara.
"Le ragazze sono cresciute di partita in partita, sono certa che se ci fosse stata la possibilità di giocare qualche altro match, ne avremmo viste delle belle". Silvia Angelini, coach della rappresentativa femminile di Massa Carrara.
"Queste ragazze sono state a dir poco splendide. Hanno formato dal nulla un gruppo coeso e tanto combattivo da mettere i brividi. Prova ne è stata la lotta su ogni pallone prima salvato, poi contrattaccato e infine messo a terra. Hanno dato tutto, senza risparmi e rimpianti. La cosa più bella è stata vederle sfinite ma felici. Un grazie a tutte voi anche da parte mia". Andrea D´Ambrosio, accompagnatore ufficiale della rappresentativa femminile di Massa Carrara.
Queste spontanee ed eloquenti affermazioni non giungono certamente inaspettate. A pronunciarle sono persone che nella pallavolo hanno un solido e qualificato background tecnico e agonistico.
Quel che si è visto a Cecina (sede degli incontri del Trofeo) è stato un collettivo di ragazze capaci di esprimere un gioco semplice ed efficace che solo la formula del Trofeo, e non solamente quella, ha penalizzato in termini di classifica finale. Come sostiene Silvia Angelini, la progressiva crescita delle ragazze riscontrata nell´avvicendarsi degli incontri è stata tale da ipotizzare un epilogo diverso se solo avessero avuto l´opportunità di esprimersi con qualche altra partita. E´ cosa nota che i meccanismi, le intese, gli automatismi di gioco si raggiungono lavorando con una certa continuità negli allenamenti, "abituandosi" anche e soprattutto all´atmosfera e all´agonismo del match, a combattere ansie da prestazione. Forse basterebbe solamente "partire" anzitempo con la selezione, pianificando sedute di allenamento più ravvicinate e verificando contestualmente la crescita del gruppo con incontri amichevoli per puntare ai vertici in termini di prestazioni e ambizioni.
Tornando al Trofeo delle Province, la vittoria ha sorriso alla formazione di Firenze "rossa" che in finale ha vinto contro Pisa. La rappresentativa di Massa Carrara invece s´è attestata al sesto posto ma, dimenticando i numeri della classifica, più di un plauso va indirizzato a queste ragazze capaci di tessere un´amicizia dominata dalla loro passione. Se lo sono meritato perché se lo sono conquistato in campo e consolidato fuori, con l´autenticità e la schiettezza della loro bella età, con la forza della volontà, quella volontà che fa da sempre la differenza tra persone grandi o piccole.
E qui mi unisco e condivido le parole iniziali di Andrea D´Ambrosio, condividendo anche quello che è un suo leit motiv: lo sport deve insegnare a dare il massimo, a dire "più di così non potevo fare".

Foto gallery

Sponsor

[]
[]
[]

METEO CARRARA

MAURIZIA CACCIATORI
[]
Una di NOI

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio